La Keaton aveva mosso i primi passi come regista circa dieci anni prima con il bizzarro documentario Heaven (in cui la Keaton va in giro chiedendo alla gente che incontra come si immagina che sia l’aldilà) e in seguito avrà modo di fare altre esperienze come regista: dai video musicali ad episodi di serial tv come Twin Peaks e China Beach.Nel 1987 arrivò il successo di Baby Boom per la regia di Charles Shyer, commedia in cui una Keaton quarantunenne in gran forma interpreta una yuppie trentenne costretta a prendersi cura di una bambina di due anni. Lo stesso Shyer la dirigerà altre due volte fra il 1991 e il 1995 nei due episodi de Il padre della sposa. Nel 1996 fece parte dello spumeggiante terzetto di protagoniste (le altre erano Bette Midler e Goldie Hawn) dell’esilarante Il club delle prime mogli, sorta di sit com per il cinema che forse manca le sue ambizioni femministe ma che di sicuro strappa più di un sorriso.

Tre anni più tardi, si occupa del capriccioso liceale Alex Pettyfer, trasformato con un sortilegio in una creatura dalle mostruose sembianze, nella favola urbana Beastly. Durante la sua carriera, Harris ha dato voce tra gli altri all’aracnide boy Peter Parker in Spider Man: The New Animated Series, nonché al delizioso cagnolino agente Lou in Cani Gatti La vendetta di Kitty 3D.Carriera Tv e web apparso in serie quali Blossom, Pappa e ciccia e La signora in giallo. Nel 2008, intruglia alchimie nei panni del genio maldestro, aspirante arci cattivo, protagonista del web musical serial creato da Joss Whedon, Dr.

A pochi passi troviamo J’adore di Dior, progettato da Ricardo Bofill. Il pattern esterno, ideato da Kumiko Inui, è incorporato da fibre ottiche che di notte illuminandosi creano un effetto straordinario. L’americano Peter Marino ha scelto un Media Wall per l’innovativo Chanel Tower: dieci piani di trasparenza che in versione notturna si trasformano nel più grande schermo a LED esistente sul pianeta..

In sintesi, avere un obiettivo, meglio ancora distintivo, pesarne il valore competitivo e dare tutto se stessi per centrarlo. Parla da uomo di marketing Alessandro Tommolillo, senza dimenticare tutto quello che di buono trasmette il contesto napoletano: La differenza tra i napoletani e gli altri è proprio questa, gli altri vedono i problemi come un ostacolo, i napoletani li fanno diventare occasioni ed opportunità. Questa è la vera cazzimma..

Dalla critica è praticamente considerato un mito, mentre il pubblico finge per lui quella sdegnosa indifferenza che si ha per coloro che non si abbassano a fare troppi film commerciali (anche quando sono presenti persino loro nella sua lunga carriera).Specializzato in ruoli in cui gli è possibile sdoppiarsi (individui disturbati da personalità multiple, gemelli, etc.), ha fatto parte di titoli che oggi sono pura cultura pop e che comunque sono stati per lui frutto di una doverosa e ponderata riflessione artistica. Perché per fare una star ci viole il corpo, ma è la mente e la tecnica che fanno i grandi interpreti.Convogliando sogni, desideri e odi di un attore, è diventato uno dei volti più interessanti di Hollywood che, ben nascosto fra i soliti noti dietro una faccia anonima, ha graffiato lo schermo con stile, controllo del personaggio, misura dei gesti e, intercettando i suoi variegati gusti, ha comunicato le sue preferenze cinematografiche. Figlio di un’insegnante di inglese e di un avvocato ambientalista e diplomato in Storia all’Università di Yale, si interessa all’arte drammatica solo dopo l’adolescenza.

Ray Ban Colorati

Lascia un commento