La vita di Bridget Jones, giornalista televisiva da sbarco, che riesce a rendere ridicolo il più semplice dei servizi, sembra avere raggiunto l’equilibrio. Ha un uomo affascinante con una pazienza zen, da chiamare in ogni momento della giornata (anche durante le riunioni più importanti); ha un lavoro che l’appaga; ha diverse amiche confidenti. Continua.

La bionda (e ideale) spirale dei suoi capelli nel prologo diventa segno del film e tono del film. Accarezzata dallo sguardo di Nick, la testa di Amy dissimula cose che lui vorrebbe talmente conoscere che si decide ad aprire la ‘scatola’. L’ultima volta che un protagonista di Fincher ha guardato sul fondo della scatola è stato in Seven, un noir cupo di cui Gone Girl replica il gusto per la messa in scena, la scelta cromatica e l’iniziazione alla verità attraverso la creazione di un mondo parallelo.

Development of transgenic Mustard hybrids at proagro progress and constraints S. Varma and Paresh Verma. 5. Romero, a quel punto, gli chiede di collaborare ancora con lui e gli spiega il suo progetto: realizzare una saga di pellicole sui morti viventi. Per Savini è un invito a nozze. Anche se cannibali! L’anno successivo sono già a lavoro con un budget più ricco in Zombi, dove Savini crea arti recisi e persino tracce di morsi che diventano la sua inconfondibile firma splatter.

molto bello vedere Newman tornare protagonista e vitale, dopo il disastro di Mr. Hula Hoop, dove faceva la spalla a Tim Robbins. Qui bacia (e con che “sesso”) la bella Melanie, e sono alla pari, niente di grottesco anche se fra i due ci sono quasi quarant’anni di differenza.

Cerca un cinemaNel 1969, nel pieno della Guerra del Vietnam, la Air America è una compagnia di piloti mercenari finanziata dalla CIA per sorvolare quotidianamente i territori del Laos e rifornire di armi e di viveri le forze anticomuniste del generale Vang Pao. Dal momento che la politica di Nixon prevede di continuare a negare la presenza di forze americane nel resto dell’Indocina, i piloti che vengono abbattuti dai ribelli laotiani muoiono in segreto, mentre gli altri si danno alle frequentazioni di bar e bordelli o al commercio illegale. Fra questi c’è Gene Ryack, un pilota esperto che conosce la lingua locale e che vende armi al mercato nero per arrivare a stabilirsi nella campagna thailandese assieme alla moglie laotiana.

Odette Toulemonde è una deliziosa e solare quarantenne, un po’ Cenerentola e un po’ Mary Poppins. Vedova con due figli a carico, lavora come commessa nel reparto maquillage di un grande magazzino e, nel poco tempo libero che riesce a ritagliarsi, ama perdersi nelle pagine dei romanzi del suo scrittore preferito, l’uomo dei suoi sogni, l’artefice del suo smisurato ottimismo. Grazie a lui Odette riesce a dimenticare ogni problema, a fuggire in un’altra dimensione, a sentirsi la protagonista di una favola romantica d’altri tempi.

Ray Ban Mascherina

Lascia un commento