Lavora soprattutto in patria, arricchendo la sua carriera di titoli come Top managers (1987), Mentire per non morire (1988), Forza maggiore (1989) e il film con Jeanne Moreau demain (1992). Questo almeno fino a quando Robert Altman lo sceglierà personalmente per recitare accanto a Julia Roberts, Marcello Mastroianni, Tim Robbins, Rupert Everett e Sophia Loren nella pellicola dedicata al mondo della moda Prt à porter (1994). Da quel momento in poi comincerà a essere conosciuto e voluto (soprattutto) anche all’estero per pellicole come French Kiss (1995) con Meg Ryan e Kevin Kline e Dolce far niente (1998), anche se comunque il cinema d’oltralpe lo custodirà fortemente fra le sue braccia con L’ussaro sul tetto (1995), L’avversario (2002), Pistole nude (2003), Hotel a cinque stelle (2006) per il quale ruolo di secondo piano sarà nominato ai César, anche se strapperà la statuetta lo stesso anno per la pellicola Ne le dis à personne (2006), ritrovando Depardieu ne Je suis parti de rien (2008) e confermandosi come uno dei moderni titani francesi.

Se la Fenech è la donna esperta e matura che turba i sogni dei suoi studenti (e così pure Carmen Villani, Femi Benussi, ma si parla di presenze minori), la Guida incarna la freschezza e il candore di una ragazzina, di un’adolescente che è consapevole di possedere un’alta carica erotica. Con tutto questo ricordiamo che nella intervista rilasciata a Manlio Gomarasca e Davide Pulici per “99 Donne” Gloria Guida disse: “Certo, mi spoglio, ma quasi mai sono stata vista nuda nell’atto dell’amplesso. Mi si vede attraverso il buco della serratura, sotto la doccia, in bagno.

Vorrebbe lasciarsi tutto alle spalle e iniziare una nuova vita. Forse anche in Sud America luogo così vividamente descritto nel diario di una donna sconosciuta: Un uliveto abbandonato arancione sulla costa della Colombia. Quando trova più foto inquietanti del libro, per qualche strano motivo gli sembrano familiari e lui crede che deve essere in qualche modo collegato a questa giovane donna misteriosa.

Nonostante la versatilità dell’alluminio, il futuro di Emeco resterà legato alla produzione di sedie. “Penso che ci sia qualcosa di molto speciale in una sedia”, riflette il produttore. ” uno spazio personale, un luogo di riposo”. Mentre la filmografia si arricchisce di titoli, anche la passione per la musica continua a gratificarlo: il suo gruppo, i King Straggler, insieme da tanti anni, ottiene riconoscimenti sia da parte del pubblico che dalla critica specializzata. Nel 2011 torna al cinema, sotto la direzione di Vera Farmiga, nel drammatico Higher Ground (2011) e nel kolossal firmato Soderbergh Contagion. Dopo La fuga di Martha, è protagonista del film di Ben Lewin The Sessions, in cui recita accanto a Helen Hunt interprentando la parte di un uomo paralizzato dalla poliomielite.Con Matt Damon, Gwyneth Paltrow, Marion Cotillard, Kate Winslet, Jude Law.continua Bryan Cranston, Laurence Fishburne, John Hawkes, Jennifer Ehle, Sanaa Lathan, Elliott Gould, Demetri Martin, Chin Han, Josie Ho, Rebecca Spence, Dan Latham, Steven James Price, Armin Rohde, Shannon Edwards, John Hoogenakker, Joshua Weinstein, Jason Babinsky, Tracey Kaplan, Jack Bronis, Shirin Caiola, Larry Clarke, Enrico Colantoni, Jeffery Davis, Tony Domino, Thurston Hill, Russell Wait, Amr Waked, Michael White.

Ray Ban Negozio Online

Lascia un commento