Wong Kar wai si mantiene nei limiti del cinema commerciale e di genere, con musiche ad effetto colonna sonora comunque strepitosa, tra il jazz rock di Teddy Robin Kwan e il remake di Take My Breath Away dei Berlin e rispettando il canovaccio del noir con tutti i suoi cliché, ma è stilisticamente che reinventa il tutto. Luci al neon, step framing per sbalestrare lo sguardo durante le scene d’azione, inquadrature suggestive e figlie della nouvelle vague (alternate ad altre ancora molto grezze), ossia quelle che diverranno le stimmate di un autore memorabile e che in As Tears Go By si mescolano con effetto inebriante alla spensieratezza del cinema popolare. Superlativo il cast, composto da una Maggie Cheung perennemente struccata e trasformata nella ragazza della porta accanto, un Andy Lau pronto a vestire i panni del super divo (con tanto di Ray Ban alla Tom Cruise) e un Jacky Cheung istrione fino all’inverosimile come il Johnny Boy di Bob De Niro prima di lui.

Editore del The New Yorker, Jackie (Hunt) decide di seguire il figlio (Brenton Thwaites) a Los Angeles quando questi abbandona la scuola per fare surf e trovare se stesso. Alla fine per sar proprio Jackie quella spinta a fare un cambiamento epocale sulla scoperta di se stessa. Quando si ritrova risucchiata dalla citt e dal surf, fa amicizia con un autista di limousine (David Zayas), riscopre la sua sessualit con un istruttore di surf pi giovane (Luke Wilson) e comincia a guarire il rapporto fratturato con suo figlio.

Appena può vola con i suoi cari a San Fernando Valley o in Florida, per cerca di evitare la routine hollywoodiana.Garcia ha sempre detestato girare scene di nudo: una volta, durante uno dei suoi primissimi provini, si rifiutò di togliersi la camicia e se ne andò via sbattendo la porta.La stella adora collezionare cappelli, berretti e tamburi conga.Catastrofi climatiche su scala mondiale, la paura che si diffonde repentina in ogni dove, scienziati che prendono decisioni difficili rischiando carriera e reputazione, politici che si preoccupano più di mantenere il consenso che di affrontare le emergenze. Con una serie di calamità naturali che mettono a dura prova il più strafottente degli spettatori, Geostorm pone di fronte alla situazione drammatica che il nostro pianeta sta vivendo. Se da una parte il consumismo, con il conseguente spreco di risorse, mette a rischio la biosfera, dall’altra ci sono potenti e lobbisti che speculano sulla devastazione che la Terra subisce anno dopo anno.Geostormè disponibile dal 4 al 10 maggio sul servizio di streaming on demand Infinity, nell’ambito dell’iniziativa Infinity Premiere, senza costi aggiuntivi per gli abbonati.Gerard Butler, protagonista di questo disaster movie dalla stringente attualità, ha affermato che chi controlla il clima controlla il mondo.

Ray Ban Round Metal

Lascia un commento